Il Senso del Tempo


 13,00

Spese di Spedizione
Gratuite:Consegna in 4/10 giorni lavorativi
€ 5,50:Consegna in 24/72 ore
Descrizione

Un neuropsichiatra boliviano di fama mondiale ha l’infelice idea di morire nel ristorante di Vasco Mattini, cuoco sopraffino e uomo colto e intelligente, ma di carattere schivo e incline alla  misantropia, fino all’odiosità. Dapprima stizzito dall’evento, che teme possa procurargli più clienti del necessario, attratti dall’idea di una cena con delitto, Vasco si ritrova poi affascinato
dalle ricerche dello scienziato e comincia ad indagare non sulla morte in sé, che scopre dovuta a cause più o meno “naturali”, ma sulle più interessanti e sconvolgenti ragioni del decesso, insieme all’amico carabiniere Sauro Corezzi.
Scoprirà che il tempo è un vero e proprio senso, come l’olfatto o il tatto o il gusto, che non lo si può percorrere a ritroso né ripercorrerlo, ma solo andare avanti e al più anticipare gli eventi con approssimazione e in base alle proprie scelte, e che musica, filosofia e matematica hanno un filo che li lega. Ma c’è chi queste nozioni le conosce e le ha elaborate da millenni e si muove in uno spazio ed un tempo sospeso altrove, pronti ad intervenire per evitare che si possano diffondere scriteriatamente.
E senza saperlo, Vasco e Sauro sono nel loro mirino.

Scheda Tecnica
Autore
Riccardo La Cognata
Pagine
198
ISBN
9788831361088
Lingua
Italiano
Lo trovi in
Autore

Riccardo La Cognata è siciliano di Ragusa. Da quasi trenta (ne ha
49) fa base a Roma dove esercita da avvocato in modo eclettico
e poco routinario. Siccome nemo profeta in patria, lavora
prevalentemente all’estero e per lo più nel mondo dello sport.
Così, per lavoro (ma anche per diletto) viaggia come una trottola
per tutto il globo, prediligendo l’Asia e il Medio Oriente. E se non
deve arrivarci in aereo o treno, preferisce la vela o la moto, e a
volte entrambi i mezzi (non contemporaneamente). Insieme ad
altri quattro irrequieti, ha fondato un motoclub per dedicarsi
al turismo in motocicletta. Nel prossimo viaggio (c’è sempre un “prossimo
viaggio”), vorrebbe arrivare dall’Italia alla Cina attraverso tutta l’Asia, passando
per il Pamir e il deserto del Takamaklan.
La Transazione è la prima di altre fantasie messa nero su bianco.

Carrello