View Gallery

La transazione di Riccardo La Cognata

326
15
9788899342500

Descrizione

Riccardo La Cognata
La transazione
Vito Pennisi è un giovane PM, che a differenza di molti suoi colleghi,
è decisamente refrattario alle luci della ribalta. Anzi, la sua tranquillità è
inversamente proporzionale all’impegno lavorativo e lui stesso è vagamente
convinto di essere un cialtrone. Si occupa per lo più di falsi in bilancio ed
evasioni fiscali, rifuggendo il più possibile i clamori delle grandi inchieste per
corruzione o criminalità organizzata.
Alla soglia dei suoi quarant’anni, mentre si prepara a passare un tranquillo
fine settimana di inizio estate al mare, solo e lontano dalla calca della Capitale,
scopre che una sua inchiesta è in realtà il perno di una vicenda criminosa
complessa e pericolosa, popolata di prelati e uomini di stato corrotti, faccendieri
senza scrupoli e pirati della finanza, tutti inquadrati sullo sfondo di un patto
scellerato tra stato e anti-stato, che deve rinnovarsi perché continui a rimanere
com’era.
Pennisi scopre di essere il granello di sabbia nell’ingranaggio che si muove
dietro le quinte del palcoscenico dove lui recita il ruolo di uomo d’ordine, e per
sfuggire al mirino di un sicario implacabile dovrà scegliere se piegarsi ai poteri
oscuri abbandonandosi al cialtronismo assoluto, o ribellarsi e diventare un
piccolo “eroe borghese”.
Con l’esempio dell’eroismo quotidiano dei suoi angeli custodi e l’aiuto
esterno della Dea Bendata, impersonata da un’affascinante quanto priva di
scrupoli avvocatessa creola, Pennisi alla fine fa la cosa giusta. Ma a modo suo,
ovviamente.

97