Claudio Fronzi

Claudio Fronzi

Mi chiamo Claudio. Sono nato a Senigallia nel 1979.

Scrivere non è mai stato una scelta. L’ho sempre fatto dal mo­mento in cui ho saputo maneggiare una penna. Crescendo ho com­preso quanto questo canale fosse importante affinché il mio inconscio potesse interagire con il mondo esterno. Scrivere mi dà la possibilità di andare altrove, di abitare mondi paralleli senza dovermi troppo giustificare. La passione per la lettura è nata allo stesso modo. Fin da ragazzino ero rapito da qualsiasi testo avesse a che fare con l’esoterismo.

Ciò che ne esce infine, non sono mai storie che riguardano prevalentemente il mio quotidiano tanto per soddisfare il bisogno di ammirazione. Per quello ci sono i social network! In ciò che scrivo tratto argomenti che a volte fatico io stesso a comprendere fino in fondo a livello intellettuale ma che aldilà della forma sono ricchi di simbologia. Il simbolo è il linguaggio dell’anima, capace di trasmettere la vera essenza delle cose direttamente ad essa. Ca­pace di stimolare la coscienza umana ad una onesta autoanalisi.